website builder
Mobirise

Sabato 12 Gennaio 2019 - Ore 21

IL RE ANARCHICO E I
FUORILEGGE DI VERSAILLES

DA MOLIERE A GEORGE BEST
con Paolo Rossi, Renato Avallone, Marianna Folli, Marco Ripoldi, Chiara Tomei
e con Francesca Astrei, Caterina Gabanella
regia di Paolo Rossi - musiche eseguite dal vivo Emanuele Dell'Aquila e Alex Orciari
luci Elena Vastano - fonica Carlo Ferrara
collaborazione all’allestimento Lucia Rho
Ancora una tappa del lungo percorso di Paolo Rossi attorno al “pianeta” Moliere. Già dal titolo si intuisce la straordinaria visione teatrale di un autore/attore in bilico tra il dentro e il fuori scena e tra il personaggio, l’attore e la persona. Paolo Rossi, assieme alla compagna di sempre Lucia Vasini, dirige una compagnia di attori e musicisti ove lo sfondo è Versailles. Parole e intrecci “molierani” si collegano con le visioni del tempo presente, poiché la storia è la stessa: quella del conflitto tra il potere e i “fuorilegge”, tra il teatro e la vita. “…Lui aveva la fortuna di recitare a Versailles, ma solo lì. Significa che fra i suoi spettatori c’erano anche i bersagli della sua satira. Da parte mia, cercavo un manifesto di lavoro – continua Rossi – e Molière me lo ha dato: mettere in scena se stesso, il personaggio e la maschera. L’improvvisazione è una disciplina militare. Lui voleva fare l’attore drammatico e invece gli veniva meglio fare il comico. E con tutto il dovutissimo rispetto, l’associazione c’è».