Mobirise



Sabato 29 Febbraio 2020 - Ore 21

HOLLIWOOD BURGER

Di Roberto Cavosi - Con ENZO IACCHETTI e PINO QUARTULLO e con FAUSTO CAROLI
scene e costumi ANDREA STANISCI regia di PINO QUARTULLO
Quanti hanno già raggiunto le mete prefissate? Quanti, i soddisfatti per aver realizzato il proprio sogno? In una mensa per artisti negli Studios a Hollywood, due attori alla deriva tenacemente aggrappati al sogno del cinema se ne dicono di tutti i colori, mentre mangiano hamburger con fare convulso e ingordo, come la loro voglia di far parte del palcoscenico di Hollywood. Un inserviente intanto li tratta come inutili ingombri, mentre Leon e Burt snocciolano aneddoti da veri “name-dropper” (alias, quelli che chiamano in causa i divi citandone solo il nome di battesimo, come fossero intimi amici). Ed è in questa jungla hollywoodiana che Leon e Burt si raccontano attraverso i loro film. Leon poteva essere il protagonista di «2001 Odissea nello spazio» di Kubrick, ma era nascosto da un costume da scimmia. Burt prende parte a film di successo, ma il suo ruolo (dal killer ne «Il Padrino» al vampiro postino in «Dracula», o all’accordatore di piano in «Casablanca») viene sempre tagliato in fase di montaggio. E così, quei film “mancati” diventano un viaggio nei ricordi, una parte dell’esistenza, una sezione della nostra stessa identità. Difficile capire se ciò che si confidano è frutto di realtà o di delirante follia, ma le loro aspettative disattese li rendono infinitamente teneri, genuini, eroici clown beckettiani del nostro mondo. Con le loro storie attraversano tutta la cinematografia americana e la vita, in un crescendo di aneddoti esilaranti, tensioni impreviste, rivelazioni inaspettate, fino ad esplodere in un finale paradossale, che ovviamente lasciamo scoprire al pubblico. Uno straordinario Enzo Iachetti, un formidabile Pino Quartullo, accompagnati dal bravo Fausto Caroli in scena, avvolti da tutta
l’abilità dell’arte del vero attore.